guida ad adblock

Adblock Plus, rimuovere la pubblicità dai siti internet

La pubblicità sui siti internet è qualcosa che negli ultimi tempi ha colpito la pazienza di molti utenti, oltre che (in alcuni casi estremi) rendere poco fruibile il contenuto di alcuni siti. In alcuni casi dietro ad un banner pubblicitario può celarsi un’insidia come ad esempio un malware che potrebbe infettare il vostro pc.

Molti si sono chiesti come fare per eliminare queste pubblicità dai siti che vengono visitati oppure quanto meno per limitarli e rendere la navigazione più gradevole. Da qualche tempo esiste un’estensione per i browser che fa tutto questo e si chiama Adblock Plus.

Estensioni per browser moderni

Come prima cosa dobbiamo capire cos’è un’estensione. I browser moderni permettono di aggiungere piccoli programmini (estensioni) che aiutano o facilitano la navigazione o le attività ad essa correlate. Esistono estensioni che permettono di gestire meglio i download dei file, estensioni che gestiscono i segnalibri, estensioni che aiutano a convertire un video dalla rete o magari ci avvisano dell’arrivo di un messaggio di posta elettronica. Adblock è una estensione che blocca le pubblicità sui siti internet.

Prima di passare alla descrizione di Adblock Plus consiglio di scaricare e utilizzare un browser come Chrome o Firefox (l’ultima versione di quest’ultimo è molto simile esteticamente a Chrome anche se ancora leggermente più pesante) soprattutto se non si possiede l’ultima versione di Internet Explorer, la 11.

Installazione, attivazione e funzionamento di Adblock Plus

Prenderemo in esame il browser Chrome, ma anche su Firefox la procedura è pressochè identica. Andiamo sul sito del Google Web Storefacciamo una ricerca scrivendo nel campo di ricerca Adblock Plus e sotto la voce Estensioni vi dovrebbe apparire al primo posto. Fate attenzione perchè appariranno altre estensioni con nomi simili, voi installate Adblock Plus! Cliccare ed aggiungere a Chrome. Terminate l’installazione rispondendo alle notifiche di Chrome. Per Firefox andare sul sito Mozilla Add-on.

Adblock Plus vi chiederà di attivare una lista dalla quale prendere spunto per bloccare le pubblicità. Le più famose sono sicuramente Easy List e X-Files. In poche parole Adblock utilizza queste liste per bloccare le pubblicità sul sito che state visitando, potete inoltre settare anche altri parametri di sicurezza a seconda del livello di privacy che desiderate.

le impostazioni di adblock

Adesso potete navigare e se ci fate caso nella barra di Chrome è comparsa l’icona di Adblock Plus dove compariranno dei numerini in piccolo, quelle sono gli elementi che vengono bloccati di volta in volta sul sito che state visitando.

Cliccandoci su potete decidere se attivarlo su un determinato sito oppure no, potete inoltre decidere di vedere quali annunci vengono bloccati e andare a toccare le opzioni per cambiare ad esempio la lista oppure per aggiungere un sito alla cosidetta whitelist, cioè una lista di siti “sicuri” dai quali la pubblicità può essere accettata.

Questo è un punto importante in quanto come si sa molti dei siti internet devono la loro maggiore fonte di guadagno alla pubblicità e la pubblicità in rete è pagata se il visitatore la visualizza (non come in TV dove potete fare zapping durante la pausa pubblicitaria). Lo stesso creatore di Adblock Plus, successivamente a richieste di vari siti ha deciso di modificare l’inserimento nelle liste di determinati portali in modo che le pubblicità su questi ultimi risultassero comunque visibili. Immediatamente sono comparse altre estensioni più “rigide” come Adblock Lite o Trueblock che non permettono ad esempio la creazione di una whitelist.

Quello che consiglio è di tenere attivato sempre il filtro di Adblock Plus ma se avete una serie di siti preferiti che sapete essere sicuri, potete inserirli nella whitelist per permettere ai siti stessi di continuare a guadagnare dalla pubblicità che mostrano.

Questo è quello che Adblock Plus consente di fare, è possibile visualizzare il prima e dopo l’attivazione dell’estensione sul sito www.primonumero.it. In rosso le inserzioni che vengono rimosse, da notare come alcune di queste non vengano caricate e permettono di far “salire” alcune aree del sito al posto di dove prima c’erano le pubblicità rendendo il sito più leggibile e sicuramente più “leggero” da caricare.

prima e dopo adblock